THE INVASION A TORINO PER UN MERCOLEDì EXTRA-ORDINARIO

Locandina Mercoledì Extraordinari

Dopo una lunga pausa, la prossima proiezione del nostro The Invasion –  A Coypumentary sarà a Torino il 9 maggio, alle ore 22 in via Baltea 3.

Si tratta dell’ultimo appuntamento della stagione 2018 della serie dei Mercoledì eXtra-Ordinari, ciclo di incontri ideati da Arianna Abis ed Elisabetta Molinario, finalizzati ad offrire ai partecipanti opportunità di spunto e di approfondimento sul tema della Liberazione Animale, Umana e della Terra. Ciascuna serata consiste in una cena a base vegetale, con proposte diverse a seconda del tema, seguita da una post-cena culturale.

La cena del 9 maggio inizierà alle ore 20 e sarà dedicata alle erbe spontanee, da cui il titolo della serata “QUANDO SELVATICO FA RIMA CON ETICO, anno VI – L’utilizzo delle erbe selvatiche in cucina: gustosi piatti vegani per assaporare ciò che la terra spontaneamente ci offre.”

La seconda parte della serata, dal titolo “Invasiva a chi? Approfondimento sulla Nutria con il documentario “The Invasion – A Coypumentary” sarà ovviamente dedicata alla proiezione del nostro documentario, a partire dalle ore 22. Presente la regista Ilaria Marchini.

Per informazioni e prenotazioni: mercolediextraordinari@gmail.com o 3475423760
Oppure via facebook al seguente link: https://www.facebook.com/events/2002453563338140/

16114612_1902359910000102_4688481471632725690_n

UNA SERATA CON THE INVASION A FORLI’

14370063_10209361934198610_478282113820703748_n
Altro appuntamento con il nostro The Invasion – A Coypumentary sabato 8 ottobre a Forlì (FC), in via Hercolani 5, alle ore 19:30.
“Nutrie: tutta un’altra storia” sarà il primo di un ciclo di incontri organizzati da Franco Lombini e Mario Tadiello, con l’intento di approfondire la conoscenza dell’essere umano e di altre specie animali. La serata sarà interamente dedicata alla nutria.
In apertura sarà offerto un piccolo rinfresco, dopodichè alle ore 20 avrà inizio la proiezione del documentario, preceduta da una breve presentazione di Ilaria Marchini.
Seguirà un intervento di Annalisa Donati, che grazie alla sua conoscenza diretta delle nutrie spiegherà alcune caratteristiche comportamentali e abitudini quotidiane di questi animali.
Infine il veterinario Fabio Dall’Osso illustrerà quali possono essere le strategie di convivenza e come risolvere eventuali problematiche di gestione della nutria.
A conclusione della serata, si aprirà un dibattito con il pubblico e gli ospiti presenti saranno a disposizione per rispondere ad ogni dubbio o curiosità.
Per maggiori informazioni potete contattare direttamente gli organizzatori tramite la pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/128063754320461/

THE INVASION TORNA AL VEGFEST DI GAMBETTOLA

vegfest

La prossima proiezione del nostro documentario sarà sabato 24 settembre alle ore 18 al Parco Fellini di Gambettola (FC) in occasione del VEGfest, giunto alla sua settima edizione.
L’evento, organizzato da “Back in Veg”, ha l’obiettivo di promuovere lo stile di vita vegan attraverso il divertimento di una grande festa, ricca di conferenze, laboratori, musica e intrattenimento.
Già nel 2013 eravamo stati ospiti del VEGfest, quando ancora il nostro “The Invasion” era in fase di realizzazione, e siamo lieti di potervi partecipare di nuovo per presentare il documentario finito.

Per tutta la durata del festival saranno attivi i mercatini con vari prodotti cruelty free, gli stand delle associazioni no-profit e l’area relax. Saranno inoltre presenti stand di gastronomia e street food con menù 100% vegan. Al centro del festival sarà allestita un’area dedicata a esposizioni con mostre fotografiche, video e installazioni.

Sabato 24 settembre le conferenze cominceranno alle 14:45 con Earth Riot (Convivenza Pacifica) “L’ Antispecismo ai tempi dell’ industria”. Earth Riot è una realtà antispecista nonviolenta per la liberazione animale, umana e della Terra che rifiuta ogni tipo di oppressione.

Subito dopo, alle 15:45 seguirà la conferenza di Agripunk Onlus dal titolo “Liberiamoci”. Agripunk è un luogo dove gli animali da ex schiavi possono rinascere, è un luogo dove la terra lentamente riprende i suoi spazi, un piccolo pezzo di mondo privo di gabbie fisiche e mentali.

Alle 16:30 Il Prato dei Conigli ONLUS-Gioconda la coniglia della rotonda, con la conferenza “Non sono un giocattolo, rispetta la mia vita”, parlerà di come, troppo spesso, i conigli vengono trattati come oggetti per compiacere i desideri dei bambini o per appagare la brama di possedere un animale “carino e coccoloso” da ammirare o addestrare a piacimento, a discapito della loro natura.

Alle 17:00 Ilaria Marchini presenterà il documentario The Invasion – A Coypumentary, per approfondire il caso della nutria, animale che, come ben sappiamo, viene trattato alla stregua di un danno da eliminare.

Alle 18:30 Annalisa Malerba, docente e chef di cucina naturale, presenterà “Eleganti e profumate: erbe aromatiche in tavola e non solo!”, un laboratorio con degustazione guidata di ricette inedite

Seguirà alle 19:30 il DJ set a cura di Dj Evil (Rock, Hard Rock, Alternative) e musica live dalle 21:30 con i Marcabru (Folk Randagio).

La sintesi del programma della domenica è la seguente:

10:30 – 11:00 Premiazione del Concorso fotografico “Comunicazione degli animali”
11:00 – 12:00 Maurizio racconta “Come diventare vegan a sessanta anni mi ha salvato la vita”
12:00 – 12:45 Alessandro Ortolan, Carrellini del Mago “La mia seconda occasione”
14:00 – 15:00 “Dagli allevamenti ai Santuari: il ritorno verso la libertà.” A cura della Rete dei Santuari di Animali Liberi in Italia (al Veg Fest con Ippoasi).
15:00 – 16:00 Laboratorio “Pillole di ecocosmesi: come realizzare una crema viso e corpo naturale” a cura di Simona Casalboni
16:00 – 17:00 “Le indagini negli allevamenti intensivi” a cura di Simone Montuschi portavoce di Essere Animali
17:00 – 18:00 Gara di dolci vegan. Nella prima mezz’ ora la giuria assaggerà i dolci in gara e nella seconda parte premierà i primi tre classificati.
18:00 – 19:00 Show Cooking

Tutte le conferenze e i laboratori sono gratuiti e aperti a tutti.
Potete visionare il programma completo sul sito www.vegfest-fc.weebly.com

Per ulteriori informazioni sul festival potete inviare una mail a info@vegfest-forlicesena.it

NUDI COME ANIMALI: INTERVISTA AD ELISABETTA XSAVAR

Abbiamo intervistato la bravissima artista e fotografa Elisabetta Xsavar, autrice di “Naked like Animals”, un progetto destinato ad avere risonanza internazionale.
Ecco cosa ci ha raccontato…

01

Elisabetta, grazie per essere sulle pagine di The Invasion. Puoi presentarti ai nostri lettori?

Salve a voi lettori! Mi chiamo Elisabetta Xsavar e sono una fotografa professionista e un’artista poliedrica, da sempre con una passione particolare per la fotografia. La fotografia è l’Arte con la quale mi sento più in armonia.. quando creo e quando lavoro.
Credo che un essere umano dovrebbe vivere in armonia con se stesso facendo azioni coerenti con il proprio credo e le proprie capacità. Un artista è chiamato a farlo ancora di più o non sarebbe tale.
Io “uso” l’arte non solo perchè è una mia esigenza interiore ma anche per dare il mio contributo, e con forza, a ciò in cui credo: la salvaguardia della Natura e degli animali.

La fotografia è un potente mezzo per informare ma anche per far conoscere la bellezza nascosta. Tu cosa cerchi nei tuoi scatti?

Nei miei scatti cerco la Bellezza. Più precisamente quella comunione tra essenza e materia, cerco di cogliere quell’attimo preciso. E quando lo colgo so che a vederlo, ogni parola o filosofia cade. Perchè immortalando certi attimi, hai tutto e la spiegazione di tutto, senza bisogno di parole.08

Mi piace molto la tua scelta del bianco e nero, perchè a mio avviso permette di enfatizzare lo scatto. Quando hai scelto questa tipologia artistica e perchè?

Adoro il bianco e nero, ma fotografo anche a colori. Per quel che riguarda il bianco e nero, lo scelgo spesso perchè permette di andare al di là. Una foto a colori indirizza la mente a delle emozioni precise. Definite. Il colore altera la percezione delle cose. E di per se, è un’illusione ottica. Per quanto meravigliosa. Il bianco e nero lascia che le emozioni di chi guarda siano più reali. Più interiori, come dire… più riflessive e autentiche. Tra le ombre e i chiaroscuri ci si perde, in un mondo che è profondamente dentro di te.

“Naked like Animals” è il nome sotto cui sono racchiusi una serie di scatti molto particolari che hai realizzato. Ci puoi parlare di questa scelta e spiegarci le ragioni che ti hanno spinto alla realizzazione di questo percorso artistico?

“Naked Like Animals” (“Nudi come Animali”) è un lavoro originale e lunghissimo.
Ci lavoro da anni, per me è stato un percorso personale molto forte. Devo ancora terminarlo, ma siamo ormai alla fine. “Naked Liked Animals” è destinata ad essere una mostra davvero forte e discussa, che avra la sua prima reale apparizione a Chicago. A meno che il comune di Roma o Milano non si decida a prendere in considerazione ed ad appoggiare artisti veri che affrontano problematiche reali, attuali e di vero tramite con la società… Ma torniamo prettamente a questo lavoro: dicevo che è un lavoro lungo perchè gli animali vengono tutti da situazioni particolari ma finite bene per loro. Allevamenti intensivi, vivisezione, zoo, salvataggi da parte dell’essere umano. Alcuni di loro da maltrattamenti nei circhi, e purtroppo alcuni non potranno essere reimmessi in natura. Ma almeno non vengono più usati e maltrattati.
Ho iniziato questa lavoro chiedendomi: ma noi esseri umani possiamo realmente essere comparati agli animali? Chi siamo noi? Chi siamo di fronte alla natura e agli animali? A dire il vero non ho ancora una risposta completa…. ma sono in cammino, e in questo cammino ho scoperto molte cose che mi hanno dato un po di luce. Prima fra tutte, mi sento di dire che con gli animali abbiamo poco a che vedere. E non parlo di aspetto ma di qualcosa di più profondo a partire dal pensiero. Ed è per questa profonda diversità che ripartirei da capo. Tutto quello che facciamo e abbiamo creato, è deleterio per noi stessi. Perchè andiamo anche inconsciamento verso un comportamento, così innaturale? E’ solo per la superbia e per la sete di soldi e di potere? E prima dei soldi e del potere cos’altro c’è? Perchè noi, che non possiamo vivere in un bosco e all’aria aperta senza proteggerci con vestiti o armi, dovremmo sentirci superiori? Il discorso e le domande sono tante… ma partirei dal fatto di guardare l’essere umano cosi com’è realmente, messo a confronto con gli animali. Quando scatto le foto e riguardo queste immagini, mi balenano nella testa tantissime emozioni e quesiti. Per quel che riguarda questa esperienza, sicuramente sottolineo che l’uomo è diverso dagli animali. Nel profondo. E credo che quello che dovrebbe ritrovare non è l’animale che è in se o ricordarsi di quando era puro come loro: non lo è mai stato. Dovrebbe ricordarsi senza tanti discorsi, e allungamenti, e percorsi intellettuali e filosofici, di una cosa sola: IL RISPETTO per le altre creature e per il proprio habitat. Quindi “Naked like Animals” sarà una mostra importante, profonda… forse troppo. Spero che queste foto lancino dei forti segnali a tutti.

07

Come è stato fotografare la nutria Mariah? Avevi mai visto uno di questi animali dal vivo prima?

Mariah…. sarò sincera nel dirti che non ne avevo mai vista una e che la mia mente era condizionata da tutto quello che fin da piccola sentivo dire sulle nutrie, un po mi impauriva l’idea di accarezzarla. Sarò ancora più schietta,mi schifava… Lo so è brutto da dire, ma è cosi ed è per questo che ho voluto incontrare anche loro da vicino. Quello che ho incontrato invece è un’essere dolcissimo e sereno, capace di ricevere amore e di darne a suo modo. La sua storia mi ha commossa particolarmente.
Chi avrebbe salvato da morte certa, accolto a casa sua e amato sebbene paralizzata alle gambe una Nutria, proprio una “schifosissima nutria pericolosa e infestante che crea problemi all’ambiente” cosi come purtroppo viene definita e denigrata ingiustamente dalle persone che non la conoscono?
Mariah vive felice, e lo scambio tra Angelica Benazzi (la sua salvatrice ed amica) e lei è qualcosa che lascia senza parole. Allora mi sono detta: non cè mai fine al male, è vero. Ma neanche al bene. Pensiamoci.

11

Noi nel 2014 abbiamo organizzato un piccolo concorso fotografico dedicato alla Nutria, per incoraggiare le persone ad avvicinarsi e a conoscere meglio questo animale troppo spesso bistrattato, e a breve ne riproporremo una seconda edizione. Pensi anche tu che la fotografia sia un buon mezzo per smuovere e sensibilizzare le persone?

Ottima iniziativa, certo. La fotografia è uno dei mezzi più potenti per parlare alle persone nel cuore. E’ un documento storico, un’attimo di realtà immortalato e indelebile, che racconta una storia. Anche in un solo scatto. Questo per me è la fotografia, ed è per questo che non uso Photoshop, criticata ovviamente da molti colleghi fotografi che lo usano “a tutta birra” hahha che bello non usavo questo temine dagl’anni 80! Ottima occasione. Dicevo, come si può fare una bella foto e poi andare a violentare la realtà immortalata con un programma che altera quella realtà più di quanto faccia già una macchina fotografica? Mah! Comunque sì, la fotografia è molto importante e utile per affrontare temi come l’animalismo, l’antispecismo, la realtà in genere. Infatti quando fotografo in ogni dove, di infestante vedo solo l’uomo. Le nutrie non hanno nemmeno la colpa per il fatto di essere in Italia, furono importate dall’America per farvi pellicce. Poi nessuno volle più le pellicce di nutria e le liberarono creando i problemi che conosciamo. Problemi che potrebbero essere risolvibili tranquillamente senza l’uso di veleni o cacciatori o altra cattiveria umana. Basta informarsi, come sempre…

04

Ti ringraziamo per aver risposto alle nostre domande, buona fortuna per i tuoi progetti!

Grazie a voi per l’opportunità di dire la mia, lo ritengo sempre un lusso potersi esprimere ed essere ascoltati da molta gente.

 
Vi invitiamo a seguire Elisabetta sulla sua pagina facebook e sul suo sito.

Vi ricordiamo inoltre un importante evento cui Elisabetta sarà ospite, che si svolgerà a Bologna il 27 maggio prossimo:
https://www.facebook.com/events/1230738783610496/09

 

THE INVASION CON “I WANT THE BEARS FREE”

P_20160212_223119 copy P_20160212_232232 copy

 

 

 

 

 

 

Venerdì sera 12 febbraio si è svolto l’evento “I WANT THE BEARS FREE”, organizzato da Oipa Verona.
Al Blocco Music Hall è stato tempo di musica nel nome dell’orsa Daniza con la band ILNERO, guidata da Cabo (Gianluigi Cavallo), ex cantante dei Litfiba dal 1999 al 2006.
Durante la serata, fatta di ottimo cibo vegano e di corroborante musica, la regista Ilaria Marchini è intervenuta parlando del documentario The Invasion – A Coypumentary al pubblico presente.

SAMSUNG DIGITAL CAMERASAMSUNG DIGITAL CAMERA

 

 

 

 

 

 

Ringraziamo Alessandro, Susanna e gli altri volontari di Oipa Verona per lo spazio che ci hanno concesso e speriamo di essere ancora loro ospiti in futuro.
Ricordiamo che su Produzioni Dal Basso i ragazzi di “I Want the bears free” hanno aperto una raccolta fondi per l’organizzazione delle prossime serate. Se volete contribuire il link è il seguente: https://www.produzionidalbasso.com/project/i-want-the-bears-free

SAMSUNG DIGITAL CAMERAP_20160212_223053 copy

 

 

A MANTOVA, SALA PIENA PER THE INVASION

IMG_3296 copy 943938_951680384911434_7938595321932670945_n copy

 

 

 

 

 

Una sala gremita di gente ha accolto, lo scorso mercoledì 10 febbraio al cinema Mignon di Mantova, la proiezione del nostro documentario The Invasion – A Coypumentary.
La serata, presentata dal giornalista Nicola Artoni, è iniziata con le relazioni di alcuni esponenti che quotidianamente si confrontano con i cittadini in cerca di risposte concrete ai problemi gestionali delle nutrie.
I consiglieri provinciale Franco Tiana e regionale Andrea Fiasconaro hanno esposto i dettami normativi ed amministrativi di riferimento, che in meno di due anni hanno registrato profondi cambiamenti. L’ultimo dei quali è stato l’approvazione del Collegato Ambientale alla Legge di Stabilità, che ha riportato la gestione delle nutrie all’interno dei parametri fissati dalla normativa nazionale, dalla quale la nutria era stata esclusa a luglio 2014.
Massimo Vitturi, responsabile nazionale del settore Animali selvatici della Lav, ha delineato il quadro che ha portato alla presenza delle nutrie – animali alloctoni – sul territorio nazionale. Gli animali, di origine sudamericana, sono stati infatti importati in Italia allo scopo di utilizzarli nell’industria della pellicceria: se una responsabilità deve quindi essere individuata, è agli allevatori e ai pellicciai che ci si dovrebbe rivolgere, anche chiedendo che si facciano carico delle spese.
Infine il geologo Daniele De Togni ha illustrato la tecnologia delle reti di difesa arginale, quale sistema estremamente efficace per prevenire i danni provocati dalle nutrie lungo le sponde maggiormente esposte al rischio.

IMG_3314 copy IMG_3322

 

 

 

 

 

 

E’ inziata poi la proiezione del documentario, cui il pubblico in sala ha assistito con vivo interesse, tanto che alla fine le domande si sono susseguite ben oltre l’orario previsto per la chiusura dell’evento. Molti gli agricoltori che, estremamente frustrati dall’incertezza determinata dalle altalenanti scelte politiche, hanno espresso il loro malcontento chiedendo concrete soluzioni ai problemi determinati dalla presenza delle nutrie. E’ emersa in particolare la necessità di costruire dei tavoli di confronto tra la politica ed i portatori di interesse, allo scopo di individuare soluzioni concrete e condivise. Molto interessante l’intervento in sala di un agricoltore che ha raccontato di aver individuato una soluzione incruenta ed efficace per garantire la solidità degli argini che fanno da confine ai suoi terreni: anzichè aspettare l’intervento degli enti preposti – ha raccontato – è sufficiente dotarsi di una pala meccanica e semplicemente riassettare le zone dove gli animali hanno scavato le loro tane. Questo garantisce l’allontanamento degli animali e la garanzia di non subire danni per un periodo di tre anni: una soluzione decisamente efficace ed economica.

IMG_3323 IMG_3304

 

 

 

 

 

La Lav, in chiusura della serata, ha riportato il tema della gestione delle nutrie all’interno di un più complesso sistema di gestione delle popolazioni di animali selvatici. Un sistema che ancora oggi si basa su piani di abbattimento degli animali attuati dai cacciatori, ma che negli anni ha dimostrato tutta la sua inefficacia. “E’ ora che le amministrazioni cambino prospettiva – ha detto la Lav – i metodi  che si basano sull’incremento della mortalità degli animali hanno dimostrato chiaramente la loro inefficacia, è necessario ripensare il sistema basandolo sul contenimento della natalità”. Un approccio già utilizzato con successo da decenni nel nord degli Stati Uniti che, utilizzando uno specifico vaccino, consente di rendere sterili le femmine dei mammiferi per un periodo di tre-cinque anni.“E’ tempo che le amministrazioni contribuiscano concretamente allo sviluppo di metodologie analoghe – ha concluso la Lav – che consentirebbero finalmente di raggiungere una soluzione efficace, economica ed incruenta, a qualsiasi problema determinato dalle relazioni tra i normali processi eto-biologici degli animali selvatici e gli interessi economici di alcune categorie di cittadini”.
Ringraziamo tutti coloro che sono intervenuti, rendendo questa serata un’importante occasione di incontro e di scambio di opinioni. Un sentito ringraziamento anche a Lav Mantova per la preziosa collaborazione nell’organizzare l’evento e al Cinema Mignon per l’ospitalità.

ORSI, NUTRIE E ROCK’N’ROLL

12661811_783768345061906_8400731639236334617_nVenerdì 12 febbraio saremo ospiti dell’evento “I WANT THE BEARS FREE” che si svolgerà presso Il Blocco Music Hall di San Giovanni Lupatoto (VR).
Il programma prevede in apertura (ore 19:30) un rinfresco vegan a cura della veg chef e delegata di Oipa Verona Susanna Salaorni.
A seguire verrà proiettato il trailer del nostro “The Invasion – A Coypumentary”, che sarà presentato dalla regista Ilaria Marchini.
Infine, verso le 22, arriverà il grande rock’n’roll di Cabo (Gianluigi Cavallo), ex cantante dei Litfiba ed oggi alla guida della fantastica band Il Nero.
Durante la serata avremo un nostro piccolo spazio informativo, se siete in zona vi aspettiamo!

THE INVASION A MANTOVA

12304425_520923468075576_4519829133155594569_o

Mercoledì 10 febbraio 2016, a partire dalle ore 20,30 presso il Cinema Mignon (via Benzoni 22, Mantova) si terrà una serata  interamente dedicata alla “questione nutria”.
Verrà presentato per la prima volta nella provincia mantovana il nostro The Invasion – A Coypumentary.
L’evento, che sarà ad ingresso gratuito, è organizzato da LAV Mantova in collaborazione con Silos Production, al fine di creare un’occasione di approfondimento e di dialogo sul tema in oggetto.
“The Invasion” è un documentario che introduce il tema delle specie alloctone, animali “alieni” che vivono vicino a noi: piccoli e grandi stranieri che si sono adattati a vivere lontano dal loro ambiente di origine, definiti “invasivi” anche se la loro presenza nel nostro territorio è stata causata dall’uomo. Quali sono le ripercussioni che queste specie possono avere sulla biodiversità e sugli ecosistemi? In che modo l’uomo le percepisce e vi si pone in relazione?
Il documentario, in modo imparziale ed analitico, cerca una risposta a queste domande andando ad approfondire proprio il caso della nutria (Myocastor Coypus): attraverso l’apporto degli esperti, “The Invasion” punta alla diffusione di una corretta conoscenza di questo animale. La nutria è infatti un animale odiato, temuto, talvolta anche amato, oggetto di infinite discussioni nonchè di fantasiose leggende metropolitane.
“The Invasion” è anche un’inchiesta che tratta le problematiche derivanti dall’elevato numero di nutrie presenti nel nostro territorio, le modalità di gestione applicate nel corso degli ultimi due decenni, i relativi costi, i risultati ottenuti e le possibili soluzioni ecologiche.
Saranno ospiti dell’evento:
Andrea Fiasconaro, Consigliere della Regione Lombardia, che fornirà uno sguardo sulla normativa regionale e situazione attuale.
Franco Tiana, Presidente della Commissione Ambiente della Provincia di Mantova, che parlerà degli interventi effettuati e delle proposte presentate in ambito provinciale.
Massimo Vitturi, Responsabile Nazionale LAV settore Caccia e fauna selvatica, che parlerà di Specie alloctone e del caso della “nutria espiatoria”.
Daniele De Togni, geologo, esperto in problematiche di difesa del suolo,  che illustrerà l’applicazione della rete metallica a doppia torsione per il controllo della diffusione della nutria lungo le sponde arginali. Condurrà Nicola Artoni, giornalista.
Dopo la proiezione verrà dato spazio alle domande che il pubblico vorrà rivolgere alla regista del documentario e ai relatori.
Seguirà un piccolo rinfresco.

Per informazioni scriveteci a info@theinvasion.it

NUTRIAUGURI DI BUONE FESTE!

Carissimi,

questo 2015 pieno di impegno e di soddisfazioni è quasi giunto al termine. Prima degli auguri di rito è giusto tracciare un resoconto di questi intensi mesi:

–       Il documentario è finito ed è stato presentato a Bergamo lo scorso 26 novembre. Potete leggere il report alla serata qui: https://theinvasioncoypumentary.wordpress.com/2015/11/28/linvasione-a-bergamo-report-della-prima/

–       A tutti i sostenitori sono stati spediti i dvd ed i rewards previsti dalla campagna di crowdfunding

–       Stiamo vagliando un paio di ipotesi di distribuzione, che speriamo di definire nell’arco di qualche settimana: intanto se volete fare vostra una copia del dvd potete contattarci a info@theinvasion.it

–       Le date per le prossime proiezioni e presentazioni del documentario si stanno man mano delineando: per rimanere sempre aggiornati seguiteci sulla pagina facebook e sul sito

–       E’ notizia di poche ore fa che la legislazione sulla nutria è cambiata di nuovo, andando a complicare un quadro di per sé già complesso. Come sempre vi terremo informati passo passo sugli sviluppi, continuate a seguirci sulla nostra pagina facebook

 

Vi auguriamo Buon Natale e Felice 2016 con la bellissima gif animata realizzata da AliceMuskat, creatrice di tutte le animazioni del nostro documentario: una nutria TRAVOLTA dal Natale 🙂

 

 

L’INVASIONE A BERGAMO: REPORT DELLA PRIMA

IMG_2640 IMG_2634

 

 

 

 

 

La prima di “The Invasion” a Bergamo, organizzata dalla sezione LAV locale, è stata un successo sotto molti punti di vista: in primis per la buona affluenza di pubblico, che ha potuto gustarsi in prima visione il documentario e visitare l’interessante mostra “Gli Indesiderabili” di cui fa ovviamente parte anche la nutria. La serata è stata anche impreziosita dall’intervento di Massimo Vitturi (responsabile settore caccia e fauna selvatica LAV) che ha spiegato in modo semplice e comprensibile il perché dell’odio dell’uomo comune verso gli animali protagonisti della mostra, che risultano capri espiatori e pagano colpe non loro.

IMG_2659 IMG_2643

 

 

 

 

 

Altre gradite ospiti sono state la nutria domestica Mariah con la sua accompagnatrice Angelica Benazzi: prima della visione del documentario Angelica ha raccontato la storia del ritrovamento e della cura di Mariah e dello splendido rapporto che si è creato fra loro.

La visione di “The Invasion – A Coypumentary” è stata seguita da un momento di incontro con la regista Ilaria Marchini: un ottimo piano di riscontro per la riuscita della serata, visto che i presenti hanno seguito prima con interesse il documentario e poi hanno rivolto alla regista domande pertinenti, che hanno dimostrato che la visione del documentario ha suscitato curiosità e aperto nuovi dubbi sull’intervento umano verso questo animale.

IMG_2652 IMG_2662

 

 

 

 

 

Ringraziamo Donato Ceci, presidente di LAV Bergamo, per aver realizzato con i suoi collaboratori questa prima perfettamente riuscita: invitiamo voi che leggete a seguirci sempre qui sul blog e sulla pagina facebook in modo da restare informati su nuove proiezioni e su tutte le altre news targate “The Invasion”.

IMG_2644 IMG_2647

LA PRIMA DI THE INVASION

Il nostro “The Invasion – A Coypumentary” è pronto a debuttare a Bergamo all’Auditorium di Lab80, in Piazza della Libertà 2, giovedì 26 novembre. L’ingresso sarà su offerta libera.

post fb

Cogliamo l’occasione per ringraziare nuovamente chi ha contribuito al crowdfunding. Un sincero e sentito GRAZIE ai più di 100 sostenitori che hanno reso possibile, mattone dopo mattone, la realizzazione di questo nostro importante progetto.

La proiezione del documentario avverrà all’interno della mostra itinerante della LAV “Gli Indesiderabili”, allestita da Lav Bergamo con la collaborazione di Lab80 film. L’esposizione, visitabile dal 23 al 29 novembre, si pone l’obbiettivo di sensibilizzare l’opinione comune presentando gli animali definiti “problematici” per quel che sono: esseri viventi con una serie di caratteristiche e necessità etologiche, non corpi a perdere da annientare. I soggetti fotografici, accompagnati da illustrazioni ironiche e dalla descrizione delle abitudini e dei comportamenti degli animali protagonisti, invitano i visitatori a riflettere su pregiudizi e false credenze, fornendo stimoli per nuovi punti di vista e promuovendo una reale conoscenza di questi animali.

cover FB mostra gli indesiderabili

 

 

LA NUTRIA IN UN CLICK: ECCO I VINCITORI!

Ed eccoci, come promesso, alla proclamazione dei vincitori del concorso fotografico “La Nutria In Un Click”. 

Prima di tutto grazie ai nostri giurati Deborah Spina, Massimiliano Mattioni, Massimo Laurenzi e Samuele Venturini per aver valutato con imparzialità e professionalità tutte e 114 le foto pervenuteci.

La votazione ha dato luogo a due ex-aequo: abbiamo infatti due vincitori assoluti e due fotografi al secondo posto. Per cui la decisione più logica è stata quella di premiare 5 partecipanti anzichè i classici tre.

Ecco le foto vincitrici:

1° classificati, con punteggio 34/40:
“Lotta” di Alessandro Silvestri

66 - lotta
“Che noia che barba!” di Stefano Zanetti
79 - Che noia che barba!2° classificati con punteggio 33/40:
“Le coccole” di Angelo Blasioli
14 - Le coccole“In posa” di Andrea Mattiuzzo
101 - In Posa
3° classificato con punteggio 32/40:
“Senza titolo” di Angelo Gabelli

21 - senza titolo

I vincitori verranno contattati in privato ad inizio 2015 per concordare la consegna dei rispettivi premi, che sono attualmente in fase di preparazione.
Ricordiamo che tutte le foto in concorso saranno pubblicate prossimamente in un apposito album sulla nostra pagina facebook, inoltre verranno inserite nel dvd del documentario.
Ancora complimenti ai vincitori e grazie a tutti i partecipanti!

 

CONCORSO FOTOGRAFICO “LA NUTRIA IN UN CLICK”

fotografo copyp

 

Ci siamo!

Per supportare l’uscita del documentario “The Invasion – A Coypumentary” abbiamo deciso di promuovere un concorso fotografico sulla nutria.

“LA NUTRIA IN UN CLICK” si propone lo scopo di puntare l’attenzione sul Myocastor Coypus come soggetto fotografico per i fotografi, professionisti e non, che amano la natura e gli animali.

Qui di seguito trovate il regolamento del concorso. Cosa aspettate? Non vediamo l’ora di ammirare le vostre fotografie.

SCARICA QUI IL REGOLAMENTO -> Concorso Fotografico La Nutria In Un Click

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE -> [NIUC] – SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

 

CONCORSO FOTOGRAFICO: “LA NUTRIA IN UN CLICK”

Art. 1: ORGANIZZAZIONE
Il concorso è organizzato dallo staff creativo di Silos Production in collaborazione con l’Associazione ProgEco – Ambiente & Natura e GEKO Studio Fotografico di Roncoferraro (Mn) e rientra fra le iniziative collegate a “The Invasion – A Coypumentary”.

Art. 2: TEMA E OBBIETTIVI DEL CONCORSO
Il tema proposto è “LA NUTRIA IN UN CLICK” ed è riferito alle fotografie di animali della specie Myocastor Coypus.
Il concorso vuole essere soprattutto un modo per attrarre l’attenzione dei partecipanti verso questa specie, nei confronti della quale c’è ancora poca conoscenza: si tratta dunque di un incentivo ad avvicinare questi animali mediante la fotografia.
Verranno premiati i primi tre classificati.
Tutte le foto partecipanti saranno rese pubbliche, successivamente alla premiazione, sulla pagina facebook “The Invasion – A Coypumentary” e raccolte in un album con l’indicazione del partecipante in didascalia, inoltre verranno inserite nei contenuti speciali del DVD del documentario “The Invasion – A Coypumentary”.

Art. 3: PARTECIPANTI
Il presente concorso è aperto a tutti, appassionati o professionisti di tutte le età senza vincolo di nazionalità, previa compilazione del modulo di partecipazione in ogni sua parte e nel rispetto di tutte le regole sotto presentate.
Ogni partecipante può presentare da 1 a un massimo di 3 scatti.

Art. 4: CARATTERISTICHE DELLE FOTO
Le foto dovranno rigorosamente ritrarre nutrie viventi.
Non sono ammesse foto con evidenti ritocchi, fotomontaggi, o con scritte grafiche.
La risoluzione è libera ma con dimensione non inferiore a 1024x768px.
La fotografia può essere candidata soltanto da parte dell’autore, il quale dovrà dichiarare e garantire:
-di possedere tutti i diritti sull’opera;
-che l’opera non lede alcun diritto di terzi;
-che l’opera non viola alcuna legge vigente;
-di essere titolare di ogni diritto morale e patrimoniale d’autore.
In ogni caso, l’autore solleva gli organizzatori da tutte le responsabilità.
La Giuria si riserva il diritto, a sua discrezione, di escludere ogni immagine pervenuta che non sia in linea con i requisiti indicati nel regolamento. Il giudizio della Giuria è insindacabile ed inappellabile.

Art. 5: REGOLAMENTO
Inviare il modulo compitato in ogni sua parte, e le foto (al massimo 3 per ciascun partecipante), all’indirizzo info@theinvasion.it, entro e non oltre il 31 ottobre 2014.
La comunicazione dei vincitori sarà fatta sulla pagina facebook “The Invasion – A Coypumentary” entro e non oltre il 31 dicembre 2014.
Eventuali indicazioni e informazioni sul concorso fotografico e sul presente regolamento potranno essere richiesti a info@theinvasion.it

Art. 6: RISULTATI GENERALI E PREMI
Ogni foto sarà valutata dalla Giuria di fotografi, biologi e naturalisti. La Giuria sarà composta da almeno tre membri.
I primi tre vincitori saranno coloro che otterranno i punteggi migliori ed avranno rispettato tutte le regole del concorso.
Ogni giurato voterà in modo privato, senza consultazioni con gli altri membri, fino al termine del concorso.
Tutte i premi in palio saranno spediti per mezzo di raccomandata con l’inoltro in privato del codice di rintracciabilità.
Le decisioni della Giuria sono definitive e insindacabili.
La comunicazione dei vincitori sarà fatta sulla pagina facebook “The Invasion – A Coypumentary” entro e non oltre il 31 dicembre 2014.
Verranno premiati i primi tre classificati.
La Giuria si riserva la possibilità di aggiudicare altri premi speciali, a suo insindacabile giudizio.

Art. 7: PRIVACY E RESPONSABILITA’ MATERIALE INVIATO
Ogni autore autorizza ad usare le immagini per scopi promozionali ed anche redazionali, con il vincolo di indicare nella pubblicazione il nome dello stesso.
I candidati autorizzano espressamente l’organizzazione al trattamento dei propri dati ai sensi del D. Lgs.196/2003 e successive modificazioni e integrazioni. Il conferimento dei dati ed il consenso al relativo trattamento sono condizioni necessarie per la partecipazione al concorso.

THE INVASION: CE L’ABBIAMO FATTA!

Cari sostenitori, cari amici e nutria-lovers: ce l’abbiamo fatta!

http://www.produzionidalbasso.com/pdb_3411.html

Schermata 07-2456854 alle 12.59.40

Ieri si è chiusa la campagna di crowdfunding con il raggiungimento del budget di 5000 euro. Un grande traguardo per noi, che ci permette di dare il via alla fase finale della post-produzione!
E’ la fase più complessa di tutto il percorso perché ci porterà ad avere la versione definitiva del documentario, mettendo al lavoro altri professionisti che ci affiancheranno.

E tutto questo sarà possibile grazie all’aiuto, al supporto e all’affetto di tutti voi!

Contiamo di avere il documentario pronto entro fine anno: naturalmente continueremo a tenervi aggiornati sia su questo blog, sia attraverso la pagina facebook, sia sul nostro profilo twitter.

Continuate a seguirci!!!

ringraziamenti-1

UN ALBERO PER GIORGIO CELLI

locandina
Sabato 14 giugno siamo stati ospiti dell’evento intitolato alla memoria di Giorgio Celli, famoso etologo, entomologo, scrittore e docente universitario, oltre che politico e conduttore televisivo molto amato per le sue trasmissioni sugli animali.
Nel Giardino Del Baraccano a Bologna è stato piantato un Tasso (Taxus baccata) per ricordare il grande scienziato e artista, le cui ultime volontà furono: “Devi dire che chi vuole potrà onorare la mia memoria piantando un albero o adottando un gatto”.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA SAMSUNG DIGITAL CAMERA

 

L’evento ha preso il via da questa iniziativa per poi dipanarsi in una serata in cui il figlio Davide, insieme al dott. Roberto Marchesini, ha reso omaggio al padre attraverso vari interventi.

E’ stato consegnato un premio a tutti i volontari che hanno contribuito alla realizzazione della corposa biblioteca Giorgio Celli, che a breve aprirà i battenti a Monzuno (BO) e ospiterà gli oltre quarantamila volumi raccolti nel corso di tutta la vita dall’etologo bolognese.
In seguito l’associazione Salviamo Gli Orsi della Luna (che ha organizzato l’evento) ha presentato il progetto Peace by Piece dell’associazione Animals Asia, il più grande salvataggio mai intrapreso al mondo per oltre 130 orsi nella città di Nanning, in Cina.

Infine è stato consegnato il Premio Giorgio Celli 2014, che è andato a pari merito a due persone che si sono distinte per l’impegno verso gli animali.
E’ stata premiata Barbara Balanzoni, Ufficiale della Riserva Selezionata che nel 2012, durante una missione italiana militare in Kosovo, ha salvato la vita di una gatta che stava partorendo, contravvenendo al divieto firmato dal comandante della base di avvicinare animali randagi. E’ stata in seguito processata con l’accusa di disobbedienza aggravata e continuata, e recentemente è stata assolta.
Successivamente è stato premiato il dott. Samuele Venturini, che si è distinto per la sua opera di divulgazione e di difesa delle nutrie, animali che come sappiamo sono presi sovente di mira come capro espiatorio.
Dopo la consegna del premio, è stato mostrato il trailer ufficiale di The Invasion – A Coypumentary e Ilaria Marchini ha parlato al pubblico del nostro documentario e della campagna di raccolta fondi tutt’ora in corso.

Nella seconda parte della serata sono stati proiettati il cortometraggio surrealista “Il Giardino Delle Esperidi” di Alessandro Capitani, interpretato da Giorgio Celli e sceneggiato da Claudio Beghelli, e il documentario “Animali in città”.

Ringraziamo Davide Celli per averci invitato all’evento e l’associazione Salviamo gli Orsi della Luna per l’organizzazione.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

 

THE INVASION A PARMA ETICA

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Sabato 7 giugno abbiamo partecipato alla prima edizione del Parma Etica Festival, dedicato alle tematiche della salute, degli animali e dell’ambiente.

L’evento si è svolto all’interno del Parco Ex Eridania nell’arco del fine settimana dal 6 all’8 giugno, con numerosi stand provenienti da tutta Italia e un ampio spazio dedicato alle associazioni.

Si sono inoltre susseguite conferenze, mostre, laboratori, corsi e spettacoli, finalizzati a sensibilizzare verso un approccio diverso alla Vita e alla salute.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Nell’arco della giornata di sabato, grazie al supporto e alla disponibilità di ENPA Parma, abbiamo allestito un nostro stand assieme all’associazione ProgEco – Ambiente & Natura.

Abbiamo avuto così l’opportunità di poter informare molte persone riguardo alla nutria, alle specie alloctone e alla tutela della biodiversità. E’ stata un’esperienza molto utile e costruttiva.

Ringraziamo tutte le persone che si sono intrattenute per dialogare con noi e per guardare il trailer e le anticipazioni tratte da The Invasion – A Coypumentary.

Uno speciale ringraziamento ai ragazzi di ENPA Parma per la perfetta organizzazione, per l’accoglienza e per la gentilezza.

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

L’INVASIONE IN TV, IN RADIO E LIVE!

Maggio è stato un mese intenso per lo staff di “The Invasion – A Coypumentary”: nell’ultimo periodo si sono concentrate molte buone novità e occasioni per far conoscere il documentario a sempre più persone. La raccolta fondi prosegue in modo positivo e per questo vi ringraziamo!
Ma veniamo alle ultime news.

05

Lo scorso 14 maggio Ilaria Marchini è stata intervistata da Radio Stonata durante la trasmissione “Crowdfunding”.
Qui potete ascoltare la registrazione https://www.mixcloud.com/radiostonata/radiostonatacrowdfunding14052014myzhartbottakeoffcrowdfundingsilosproductionpdb/
Ringraziamo Elisabetta Casarin per lo spazio che ci ha dedicato.  E’ importante che anche in radio si parli del fenomeno del crowdfunding, dando spazio ai progetti che scelgono di utilizzare questa modalità di finanziamento.

Sempre Ilaria Marchini, il 17 maggio scorso è stata ospite, assieme al biologo Samuele Venturini, della trasmissione “Cani, Gatti & Co.” di Telecolor, condotta da Barbara Fogazzi. Tra i vari argomenti trattati nel corso della puntata, il libro del dott. Venturini “Etobioevoluzione”, l’attività dell’associazione Progeco – Ambiente & Natura, il lavoro di ideazione e di realizzazione del documentario The Invasion – A Coypumentary, il Parco Faunistico La Torbiera e i relativi progetti di conservazione e riproduzione delle specie a rischio di estinzione.
Potete vedere qui l’intera puntata:

Sabato 24 maggio siamo stati a Montelupo Fiorentino (FI) ospiti del “Vivascienza Night”, evento dedicato agli animali notturni e organizzato da Vivascienza – Gruppo Toscano Scienze Naturali. All’interno della Galleria di Corso Garibaldi, negli spazi del Centro Didattico Terra Incognita e anche all’interno del Tesla Science Bar si sono ritrovate assieme varie realtà e associazioni, legate alla divulgazione scientifica e alla sensibilizzazione circa la corretta gestione e il benessere degli animali non convenzionali.
Nel pomeriggio abbiamo tenuto una conferenza dal titolo “La nutria tra leggenda e realtà”, nel corso della quale abbiamo proiettato alcuni estratti del documentario. Si sono poi susseguite altre conferenze estremamente interessanti. Nel corso dell’evento si è svolto anche un Open Lab dedicato ai più piccoli: ciascun partecipante poteva fermarsi ad ogni postazione, ascoltare le storie di scienza e natura raccontate dagli esperti e ottenere infine il Diploma in Scienze Notturne.
E’ stato bello stare a contatto con così tante realtà diverse, tutte legate dalla voglia di informare in modo corretto e scientifico.
Un’esperienza da rifare, per la quale ringraziamo tutti i ragazzi dell’organizzazione!

02 10175044_712034332195374_9126709447981266964_n

 

 

 

 

 

 

SAMSUNG DIGITAL CAMERA 10259097_711759522222855_4770083479762872619_o

 

 

 

 

 

 

 

Ringraziamo per le foto l’Associazione Un furetto in famiglia e il Centro Didattico Terra incognita.

THE INVASION AL “VIVASCIENZA NIGHT”

Vivascienza Night

Sabato 24 maggio saremo a Montelupo Fiorentino (FI), ospiti del Vivascienza Night, una serata tutta dedicata alla natura e agli animali della notte.

L’evento, organizzato dal gruppo Vivascienza e dal Centro Didattico Terra Incognita, sarà un contenitore di open lab, seminari e giochi dedicati a grandi e piccini!

The Invasion sarà dedicata una conferenza sulla nutria e un banchetto informativo con raccolti fondi per il documentario.

Saranno presenti anche i ragazzi dell’associazione Un furetto in famiglia, persone competenti ed appassionate, pronte a farvi scoprire la bellezza della famiglia dei Mustelidi.

Non mancate!!!!!

UN INTENSO WEEKEND TARGATO THE INVASION

c-100

Quello appena trascorso è stato un weekend impegnativo sul fronte della promozione! Venerdì 11 aprile Ilaria Marchini (insieme al biologo Samuele Venturini) è stata ospite della puntata “Ciack si gira!” sulla web tv C-100 di Cento (Fe). Nella trasmissione in diretta, della durata di un’ora, la conduttrice Antonella Cardone (direttore di Sulpanaro.net) ha dato ampio spazio a The Invasion e alla questione nutrie, con il faro puntato sulla recente alluvione nel modenese.
Ringraziamo Antonella e tutto lo staff di C-100 per averci invitato, nonchè per la professionalità e gentilezza dimostrati.

ATNC2014-mentelocale

Domenica 13 aprile, per la rassegna Mente Locale (documentari e incontri sul legame tra arte, vita e territorio), siamo stati al Teatro delle Ariette (loc. Castello di Serravalle – Valsamoggia BO) per presentare il trailer e parlare di The Invasion. E’ stata un’ottima opportunità poterci confrontare sia con il pubblico che con altri autori, oltre che un’occasione di crescita e di spunto per nuove idee. Ringraziamo l’organizzatrice Giorgia Boldrini e tutto il suo appassionato staff per l’accoglienza e lo spazio che ci hanno concesso.

“ALIENI SULLA PROPRIA TERRA”

resize.php

Venerdì 7 marzo si è svolto a Milano il convegno della LAV dal titolo Alieni sulla propria terra, incentrato sulla tematica delle specie provenienti da altri territori, definite appunto “aliene” o “alloctone”.

Nella mattinata è stato presentato un dossier realizzato da Barbara Bacci e Massimo Vitturi (responsabile LAV Caccia e Fauna selvatica), in cui sono elencati e descritti i casi più rilevanti di invasione da parte di “specie animali aliene”, seguiti da un’analisi circa le contromisure attivate per contrastare il proliferare di questi animali nei nuovi territori.

In coda alla presentazione del dossier, è stato proiettato il trailer di “The Invasion – A Coypumentary”: ne approfittiamo per ringraziare gli organizzatori per averci dato l’opportunità di parlare del nostro progetto in un contesto così prestigioso.

Il convegno ha visto successivamente la partecipazione di esperti di fama internazionale.

Il dottor Mauro Ferri del Servizio veterinario AUSL Modena, ha ripercorso la storia ultraventennale dell’introduzione della nicarbazina per il controllo della fertilità dei colombi. Si tratta di un metodo che, applicato parallelamente ad interventi di tipo ambientale, ha dato risultati positivi. Ciononostante, per la gestione dei colombi urbani si persevera nel raccomandare altri metodi tecnicamente inefficienti ed economicamente svantaggiosi.
Il dottor Ferri ha parlato altresì della problematica connessa alla presenza di una cospicua popolazione di daini nella Riserva Naturale del Gran Bosco della Mesola (Ferrara), che competono con i cervi autoctoni. Nell’arco degli ultimi vent’anni è stato messo in pratica un piano di abbattimento dei daini, con l’obbiettivo di eradicarli dalla zona. I daini sono però tutt’ora presenti, dunque sono state avanzate proposte per sostituire e/o integrare i metodi già applicati con un programma di immuno-contraccezione basato su un vaccino già collaudato in USA per i cervidi. Tali proposte non sono state però prese in considerazione nell’ambito delle linee guida.

La dott.ssa Giovanna Massei (York, UK), ricercatrice presso AHVLA (Animal Health and Veterinary Laboratories Agency), ha parlato dei recenti progressi nella ricerca sul controllo della fertilità degli animali selvatici. Mediante esempi tratti dai recenti studi condotti in Italia e in altri paesi, in particolare l’applicazione del vaccino GonaCon per la sterilizzazione dei cinghiali, ha spiegato i vantaggi e i limiti di tali metodi.

Il dottor Allen Rutberg (USA), del dipartimento di Scienze Biomediche della Facoltà di Medicina Veterinaria della Tufts-Cumming School (North Grafton, Massachussets) ha parlato dell’immunocontraccezione mediante il vaccino PZP, sperimentato a partire dal 1991 negli Stati Uniti su cavalli selvatici, cervi e bisonti. Può richiedere richiami o annuali oppure, per l’emulsione “a rilascio”, ogni 2-3 anni. Può inoltre essere somministrato anche a distanza con l’uso di dardi e funziona anche su cervi, pecore, capre, altri mammiferi ungulati, orsi, foche ed elefanti.

2014-03-07 16.44.09

Nel 2016 dovrebbe entrare in vigore la “Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio recante disposizioni volte a prevenire e a gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive”. Tale proposta prende spunto dalla constatazione che l’immissione di piante e animali in un ambiente in cui non sono solitamente presenti è in costante aumento, anche a seguito dell’espansione degli scambi commerciali, dei flussi turistici nonché dei cambiamenti climatici.

Le disposizioni che dovranno essere approvate dal Parlamento Europeo, comprendono:

-il divieto totale di importazione, allevamento, vendita delle specie considerate più problematiche, definite “specie prioritarie”
-l’attivazione di un sistema di controllo e sorveglianza alle frontiere dei paesi dell’Unione Europea
-la predisposizione delle misure necessarie a tenere sotto controllo la diffusione delle specie invasive già presenti nei paesi dell’UE

E’ possibile visionare una cartina che illustra la distribuzione sul territorio italiano di nutrie, scoiattoli grigi, tartarughe Trachemys scripta, visoni americani e procioni a questo link: http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/distribuzione%20principali%20specie%20aliene%20Italia%20ok.pdf

THE INVASION IN TV E IN RADIO!

radio2

La scorsa settimana il messaggio di “The Invasion – A Coypumentary” è arrivato in tv e in radio. Venerdì Ilaria Marchini, assieme al biologo Samuele Venturini, è stata ospite di TRC Modena nella trasmissione “Su La Zampa”, a cura di Elena Benassi. La trasmissione sarà mandata in onda domenica 09 marzo: chi non riceve TRC Modena potrà seguire la trasmissione in diretta streaming sul sito dell’emittente televisiva (http://www.trc.tv/mo/#.UxWwe_R5Pwp).
Domenica invece Ilaria Marchini e Fabio Rancati sono stati ospiti in diretta della trasmissione radiofonica Mystery Tour su Radio Onda D’Urto, condotta da Mickey E. Vil. E’ possibile riascoltare il podcast della puntata a questo indirizzo http://www.mixcloud.com/mysterytour/domenica-2-marzo-2014/

Rimanete sintonizzate per nuove news!

CONFERENZA: I DAINI E GLI ALTRI ANIMALI SELVATICI

Conferenza daini Ravenna

Sabato 1 febbraio si è tenuta a Ravenna la conferenza dal titolo “I Daini e gli altri animali selvatici”, organizzata da Essere Animali e Lav Forlì Cesena, con il patrocinio del Comune di Ravenna e della Provincia di Ravenna.
Molte persone (tra cui alcuni amministratori locali) hanno seguito con interesse e partecipazione gli interventi del veterinario Fabio Dall’Osso e del biologo Samuele Venturini.
I due relatori hanno portato la loro esperienza in modo da fornire, sia ai cittadini sia alla pubblica amministrazione, una corretta conoscenza della fauna selvatica, indispensabile per poter sviluppare comportamenti virtuosi e non cruenti per una corretta gestione faunistica.
A seguire abbiamo presentato una breve anticipazione da The Invasion – A Coypumentary, realizzata per l’occasione. Ringraziamo tutti i partecipanti che si sono intrattenuti con noi per chiedere informazioni riguardanti il documentario e il crowdfunding, che partirà a breve.

VIVASCIENZA OPEN LAB

1452459_396587347138715_1953384368_n

Domenica 17 Novembre siamo stati ospiti alla Festa di Vivascienza, che si è svolta nella suggestiva cornice della Galleria di Corso Garibaldi, a Montelupo Fiorentino (FI).

Vivascienza è un gruppo di divulgazione scientifica che nasce all’interno dell’Associazione di Promozione Sociale Terra Incognita e ha la finalità di diffondere la conoscenza delle Scienze Naturali. Vuole raggiungere soprattutto la gente comune, trasmettendo, insieme alla conoscenza scientifica, una giusta sensibilità e una consapevolezza libera da pregiudizi, da luoghi comuni, e non condizionata dalla cattiva informazione.
Vuole inoltre essere un punto di riferimento per ogni evenienza a carattere pratico-operativo, fornendo tutte le informazioni utili in caso di incontri con “ospiti inattesi” (animali selvatici, insetti, etc) o anche per chiunque avesse l’intenzione di avvicinare o aiutare qualche animale (installazione di casette per uccellini o per scoiattoli, bat-box, etc), o ancora per segnalazioni di avvistamenti di animali insoliti o importanti, mettendo a disposizione le proprie competenze.
Vivascienza promuove anche le attività comunemente correlate con la passione per le Scienze Naturali, come la terrariofilia e l’acquariofilia, trasmettendo l’interesse e la passione verso un allevamento etico, consapevole e rispettoso delle esigenze biologiche ed ecologiche degli animali e delle leggi vigenti, finalizzato al miglioramento della conoscenza e della conservazione delle specie.
Vivascienza propone altresì progetti didattici per le scuole e si rende disponibile a collaborare con enti o con altre associazioni che vogliano condividere attività quali monitoraggio, conservazione e raccolta dati per la ricerca scientifica.

All’Open Lab hanno partecipato numerosi gruppi ed associazioni legati a tematiche riguardanti le Scienze Naturali e le attività ad esse correlate (astronomia, antropologia, paleontologia, botanica, etica veterinaria, terraristica, mineralogia, zoologia, erpetologia, micologia, speleologia, etc).
Il materiale divulgativo riguardante “The Invasion – A Coypumentary” è stato collocato in un apposito spazio espositivo, all’interno del quale sono stati inseriti alcuni pannelli inerenti le specie alloctone, un cranio di nutria (preso dalla collezione di Vivascienza) e un monitor che ha trasmesso a rotazione il trailer del documentario. E’ stata inoltre collocata nel medesiomo spazio una vasca con alcune tartarughe Trachemys Scripta (altra specie aliena di cui abbiamo parlato in un precedente articolo), recuperate dalla Fondazione Paolo Malenotti.
L’evento ha dato spazio inoltre all’esposizione di fotografie macro realizzate da Massimo Brizzi e di disegni naturalistici ad opera di Alessandro Sacchetti.
Il trailer di “The Invasion – A Coypumentary” è stato proiettato anche negli intervalli tra i filmati in programma nella sala proiezioni, che includevano documentari e reportages di spedizioni esplorative.
Nella giornata di domenica 17 è stato inoltre inaugurato il Tesla Science Bar, nuovo spazio sociale dell’Associazione Terra Incognita.
L’evento ha visto un ottimo afflusso di pubblico e si è venuta a creare una splendida atmosfera.

Ringraziamo gli organizzatori per la disponibilità e per averci offerto uno spazio in questa prestigiosa cornice.

1393694_394968450633938_1510099931_n

CONFERENZA “NUTRIE ED ESSERI UMANI: INEVITABILE GUERRA O CONVIVENZA POSSIBILE?”

Crema

Venerdì 22 novembre si è svolta a Crema, presso la Sala Alessandrini, la conferenza dal titolo “Nutrie ed esseri umani: inevitabile guerra o convivenza possibile?” promossa dall’associazione Essere Animali e da ProgEco Ambiente e Natura.

L’intervento del biologo Samuele Venturini ha esplorato il tema della possibile convivenza pacifica fra il Myocastor Coypus e la razza umana: con dati alla mano, l’esperto ha dimostrato che esiste la possibilità di un intervento non cruento verso la nutria, eventualità che merita di essere presa in considerazione dagli amministratori pubblici e dalle altre categorie chiamate in causa quando si parla di questo roditore. Un vero peccato che nessuno di questi attori istituzionali sia stato presente all’incontro, altrimenti avremmo potuto assistere ad un dialogo costruttivo, che è uno dei capisaldi irrinunciabili quando si deve risolvere un problema.

In mezzo all’intervento del dott. Venturini abbiamo proiettato un filmato di 15 minuti con interessanti anticipazioni tratte dal documentario “The Invasion – A Coypumentary”, incentrato soprattutto sull’attuale gestione della nutria in Italia.

Ricordiamo a tutti che partiremo presto con una campagna di crowdfunding perchè ABBIAMO BISOGNO DI VOI per completare questo documentario unico in Italia su questa specie animale.

ECCO I PROSSIMI APPUNTAMENTI

VEGfest

Siamo lieti di comunicarvi che sabato 31 agosto saremo ospiti del VEGfest, organizzato dalla LAV di Forlì-Cesena presso il Parco Fellini di Gambettola (FC).

L’evento, giunto quest’anno alla sua 4° edizione, ha lo scopo di promuovere lo stile di vita Vegan mediante conferenze, proiezioni, workshops, il tutto nel contesto di una grande festa con musica e intrattenimento.

Il programma è estremamente ricco, lo potete consultare andando cliccando qui.

Il nostro intervento sarà alle ore 15:15: presenteremo alcune anticipazioni da “The Invasion – A Coypumentary” e saremo a disposizione del pubblico per rispondere a domande e curiosità.

Saremo inoltre presenti a partire dalle 14 con un banchetto da cui distribuiremo materiale informativo e avremo in anteprima alcuni gadgets per la campagna di crowdfunding.

20 copy

Sempre sabato 31 agosto, parteciperemo alla rassegna “Il video d’autore nella Bassa”, che si svolgerà alle ore 21:00 presso il Parco Florida di Pegognaga (MN).

La serata, che ha in programma opere di vari autori, aprirà il Festival Degli Scrittori della Bassa, manifestazione letteraria che dal 2006 che raccoglie scrittori legati al territorio e alla cultura derl Po e include presentazioni, incontri, dibattiti, letture e performances.

Vi invitiamo a consultare il programma completo, che potete trovare cliccando qui.

Verranno proiettati il trailer ufficiale di “The Invasion – A Coypumentary” e il primo Fake Trailer “The Invasion – Trailer”, con alcune scene girate proprio a Pegognaga, presso il Parco San Lorenzo.

CONIGLIANDO A TUTTO PELO & FRIENDS

Conigliando2013_web

Domenica 5 maggio si è svolta a Ferrara l’evento “Conigliando a tutto pelo & friends”, organizzato da AAE, associazione culturale Onlus nata con la finalità di promuovere il rispetto e l’adeguata cura di tutti gli animali esotici tenuti in cattività. Mediante l’apporto di medici veterinari iscritti alla SIVAE (Società Italiana Veterinari Animali Esotici), l’AAE si adopera per fornire un’adeguata informazione ed educazione circa la tutela delle specie esotiche.

Il Conigliando, giunto alla sua undicesima edizione, è un evento di larga portata che ha come protagonisti conigli, cavie e altri piccoli roditori. Oltre ad essere una piacevole opportunità di incontro fra appassionati e curiosi provenienti da tutta Italia, il Conigliando è anche un’occasione per sensibilizzare e fornire la consulenza di veterinari specializzati.

La manifestazione ha dato spazio nella mattinata ad approfondimenti con alcuni interventi di esperti. Il pomeriggio ha invece avuto come momento principale la sfilata, un giocoso momento di aggregazione per i partecipanti e per gli animali presenti, premiati non per l’aspetto ma per il carattere e la simpatia.

Ringraziamo gli organizzatori per averci offerto l’opportunità di poter parlare di “The Invasion – A Coypumentary” in questa interessante cornice.